Energia: quanto consumano i nostri elettrodomestici

MAGAZINE ASSOCIAZIONE L’ETA’ VERDE 1 / 2013

L'ETA’ VERDE
THE GREEN AGE

Consumi Elettrodomestici

SosTariffe.it ha effettuato uno studio sui consumi dei principali elettrodomestici utilizzati nella case degli italiani e analizzato il risparmio che si può ottenere prestando attenzione alla classe energetica di questi, oltre che usufruendo dei vantaggi delle tariffe del Mercato Libero dell’energia per trovare la soluzione più adatta, e conveniente, al proprio profilo di consumo.

Nell’acquisto di un elettrodomestico, infatti, il consumatore dovrebbe prendere in considerazione, oltre al suo costo, anche l’etichetta energetica che porta stampata sulla confezione.

La lettura dell’etichetta, agevolata dall’attribuzione di lettere (in genere da A +++ a G) e colori, consente di determinare quanto sia efficiente un prodotto e di stimarne il potenziale al fine di ridurre i costi sostenuti in bolletta per l’energia necessaria al funzionamento dello stesso. Importante evidenziare come il consumo degli elettrodomestici tenda ad essere più elevato al momento dell’accensione, mentre si abbassi in regime di normale funzionamento. Diverso è il discorso per lo stato di stand-by, che può generare i cosiddetti consumi occulti, traducibili in spese aggiuntive anche nell’ordine dei 50 euro annui.

SosTariffe.it ha, quindi, stimato la spesa annua correlata all’impiego degli elettrodomestici di uso comune sulla base della classe energetica e della potenza impegnata, in modo da fornire un’idea più precisa del costo in bolletta assoggettabile a ogni elettrodomestico. I calcoli eseguiti confermano che gli elettrodomestici a elevata efficienza energetica consentono di ottenere un risparmio non trascurabile sul costo finale.

SosTariffe.it ha ultimato la sua analisi stimando il costo annuo sostenuto per l’energia elettrica nelle principali soluzioni abitative (monolocali, bilocali e trilocali), analisi che ha messo in evidenza il risparmio scegliendo apparecchi a basso consumo e optando per le tariffe offerte dal Mercato Libero rispetto alla MaggiorTutela.

Nell’esempio di un appartamento in cui sono installati elettrodomestici a basso consumo, dalla classe A in su, vediamo come, scegliendo il Mercato Libero, si arrivi a risparmiare circa l’8% della spesa annuale complessiva in bolletta. Nonostante ciò, in pochi conoscono le opportunità del mercato libero e, ancora oggi, quasi l’80% della popolazione italiana si affida alla Tariffa di Maggior Tutela.

elettrodomestici

 

Aniello Meloro

Scarica il file in pdf da google drive: N.1.etaverde 1-01-2013.pdf

 

Autorizzazione Tribunale di Roma n. 125 del 3 aprile 2001 - Direttore Responsabile: Augusta Busico