L'Età Verde - Associazione Culturale
IMAGE Gaurisankar 2013 – Nepal "Le acque degli Dei". Quando l’Esplorazione diventa Cooperazione.
Lunedì, 17 Marzo 2014
Venerdi 21 Marzo 2014, ore 15.oo - 17.oo Sala Stampa del Consiglio Regione Lombardia, via Fabio Filzi 22.    Presentazione primi risultati spedizione   Verranno presentati i primi risultati della spedizione organizzata da EXPLORA Nunaat International, con il supporto delle sezioni CAI di Aquila e Arsita, svoltasi lo scorso autunno... Read More...
IMAGE Pubblicazione 2014 della Rivista L'ETA' VERDE
Venerdì, 13 Settembre 2013
E' stato pubblicato il numero 2014 della rivista L'ETA' VERDE/ THE GREEN AGE dove sono state pubblicate le notizie, i report ed i lavori premiati degli studenti al XXXIV Incontro Macroproblemi.Diamo la possibilità a tutti, pubblicandolo online, di sfogliarlo e di leggerlo.               Cliccando sulla foto... Read More...
Pubblicazione foto della Festa dell'europa
Mercoledì, 21 Maggio 2014
Nuovo evento realizzato dall'associazione età verde, è possibile vedere le foto al link: Foto macroproblemi 2014 Read More...
Risultati e valutazioni - 9 maggio FESTA dell’EUROPA
Giovedì, 30 Maggio 2013
con il Patrocinio della Commissione Europea GOING TO GREEN: the Challenges for the Future Giovedì 9 maggio 2013, Biblioteca Nazionale Centrale, Roma   Risultati e valutazioni   L’evento, svoltosi con l’attenzione e la partecipazione di un pubblico costituito da varie fasce d’età di studenti e da esperti dei vari settori nei quali... Read More...

Magazine 2011

Nel corso del 2011 L'associazione ha prodotto ben 23 magazine, è possibile leggerli qui sul sito sfogliando questa categoria oppure è possibile scaricarli tramite Google Drive all'indirizzo: Magazine 2011.

Buona lettura

Fogo Island Art Corporation

MAGAZINE ASSOCIAZIONE L’ETA’ VERDE 17 / 2011

L'ETA’ VERDE
THE GREEN AGE

Autorizzazione
Tribunale di Roma
n. 125 del 3 aprile 2001
Direttore Responsabile:
Augusta Busico

 

Un esperimento di arte contemporanea che fonde architettura, design e arte

fogo-fogo-islandPer un ventennio, la piccola, storica comunità di pescatori di Fogo e Change Island - isolette rocciose ad oltre 600 miglia da St. John, capitale di Newfoundland, di fronte al Canada - aveva conosciuto un lento declino dovuto all’interdizione alla pesca del merluzzo, principale attività delle isole. Ma è tornata recentemente alla ribalta, ed al business, grazie alla Fogo Island Art Corporation, fortemente voluta da Zita Cobb, un’imprenditrice di grande successo nel settore della communication technology, originaria proprio di Newfoundland. Il progetto, che vale oltre 15 milioni di dollari canadesi, è un esperimento di arte contemporanea che vuole riqualificare e rivalutare le isole implementando una strategia che integri arte, design, turismo ed impresa sociale.

long-studio-lowresBase del progetto sono sei studi d’artista: disegnati dall’architetto Todd Saunders, tra cui il luminoso ed essenziale Long Studio (nella foto).

Studi pensati per artisti provenienti da tutto il mondo, un linea con la doppia vocazione di Arts Corp: un International Residency Programme ed un Production Programme, ciascuno dei quali disegnato per interagire sia a livello locale che transnazionale.

Artisti, curatori, scrittori e registi – le discipline previste sono arti visive, new media, design, musica, danza, scrittura, movie making – possono candidarsi per il Residency Programme sull’isola di Fogo per periodi da 3 a 6 mesi.

Saranno forniti sia lo studio (spazio di lavoro) che una abitazione privata.

 

Stefania Zuccari

 

Scarica il file in pdf da google drive: N.17.etaverde 15-09-2011.pdf

 

CONSIGLI GREEN

MAGAZINE ASSOCIAZIONE L’ETA’ VERDE 17 / 2011

L'ETA’ VERDE
THE GREEN AGE

Autorizzazione
Tribunale di Roma
n. 125 del 3 aprile 2001
Direttore Responsabile:
Augusta Busico

 

Manuale di sopravvivenza energetica

Tra coloro che si sono dedicati con notevole impegno e interesse a questo tema, c’è Andrea Mameli che nel Manuale di sopravvivenza energetica - Come consumare meno ed essere felici, propone diverse azioni strategiche volte ad abbassare il livello di impatto ambientale. Ovviamente il manuale stesso è stato stampato con l’intento di incidere nel minor modo possibile sull’ambiente, per esempio utilizzando per la carta alghe provenienti dalla laguna di Venezia. Ogni tonnellata di questa carta speciale comporta un risparmio di circa 400.000 litri d’acqua e ben il 50% di energia elettrica in meno rispetto alla lavorazione tradizionale della tradizionale cellulosa. Nel libro non si parla di nuovi approcci alla vita quotidiana, improponibili o radicalmente alternativi, ma piuttosto piccole azioni (anche quotidiane) che - se eseguite con costanza - porterebbero notevoli vantaggi a tutti, sia dal punto di vista ecologico che dal punto di vista della qualità della propria vita personale.

Ecco qualche consiglio per vivere in modo sostenibile:

Più bici, meno cibi: utilizzare di più la bicicletta (usufruendo anche dei servizi di bikesharing) in abbinamento con un’alimentazione più equilibrata, sana e magari anche più sostenibile, cercando di consumare prodotti locali a km zero;

Evitare l’usa e getta: utilizzare il più possibile oggetti (per esempio piatti e posate) o in alternativa gli usa e getta biodegradabili o compostabili;

Casa On/Off: evitare di lasciare accesi o anche in stand-by gli elettrodomestici in quanto consumano comunque energia;

Cibo a km zero: acquistare i cibi e i prodotti locali significa in linea di massima inquinare meno e migliorare la qualità e la freschezza;

Attenzione in strada: alzare i finestrini su strade extra-urbane, evitare partenze veloci, non superare i limiti e usare l’aria condizionata solo quando serve aiuta a consumare meno e evita di essere un pericolo per il traffico e l’ambiente;

Elettrodomestici: pulire regolarmente frigoriferi, aspirapolvere, ferro da stiro, etc in modo da garantire la loro efficienza al 100%;

Pieni è meglio: utilizzare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico in modo da non sprecare inutilmente acqua ed energia, utilizzare i programmi a lungo termine che, anche se impiegano più tempo, consumano meno e consentono un risparmio energetico;

Lampadine: sostituire le vecchie lampadine con quelle led o a risparmio energetico; costano di più ma assicurano una durata sicuramente più lunga; ricordarsi di smaltirle correttamente;

Come si vede, niente di trascendente. Solo piccole azioni quotidiane dettate dal buon senso, che possono diventare abitudini altrettanto buone in grado di migliorare la nostra vita e il nostro ambiente grazie alla cultura della sostenibilità.

 

Aniello Meloro

 

Scarica il file in pdf da google drive: N.17.etaverde 15-09-2011.pdf

Associazione scientifica

L'Età Verde
Presidente: Augusta Busico
docente e giornalista

Gruppo Internazionale Aurelio Peccei
Studi e Ricerche didattico-scientifiche sui Macroproblemi.
Presidente: Eleonora Masini
membro del Club di Roma, docente
di previsione umana e sociale
e di Ecologia umana all'Università Gregoriana di Roma

Sede in Italia, 00185 Roma
Via San Quintino 5, Pal.C
Tel +39 06 70453308
Fax +39 06 77206257
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Ministero-ambiente


Logo-Roma-Capitale


 

europagreeneconomy

2014 ANNO EUROPEO DELL’ECONOMIA VERDE


MIPAF colore


im


 

 

logo explora


 

prisma

bottom